Parrocchia San Paolo della Croce


"Guardate il prossimo nel Costato di Gesù:
così l’amerete con amor puro e santo"
San Paolo della Croce
 
Manduria
 



"F O T O G R A F I E GC E L E B R A Z I O N IH L I T U R G I C H ES ESR A P P R E S E N T A Z I O N I"

(in collaborazione con il nostro Parroco, i nostri bambini del catechismo, il gruppo "Giovanissimi" ed il gruppo "Catechisti")


   
   


II DOMENICA DI QUARESIMA
"Cammino: Occhi di Pasqua"
13 Marzo 2022

* * * * *

Carissimi, eccoci giunti alla seconda tappa del nostro cammino quaresimale che come comunità abbiamo intrapreso verso la Santa Pasqua cercando insieme di acquisire uno sguardo capace di stupore, meraviglia e fiducia nelle sorprese di Dio, capace di … “OCCHI DI PASQUA”.
Oggi, attraverso le letture, scopriremo che Dio ci invita a “guardare lontano”, a fissare il nostro sguardo sull’orizzonte, non solo sui piedi, con la certezza che il nostro orizzonte è un Dio che non risolve tutti i nostri problemi, non esaudisce tutti i nostri desideri, ma mantiene sempre le sue promesse.
In questo tempo di Quaresima, alleniamo dunque anche noi la nostra vista alle stelle e il nostro cuore alla speranza!

Tema della II Domenica: "Guardare lontano"; Hanno animato la liturgia, i bambini del Secondo Tempo di Iniziazione Cristiana del Catechismo (Terza elementare).

*** Fonte Sussidio Diocesi di Fossano


 


 


 





L'offerta quaresimale dei nostri
bambini del II tempo di Catechismo,
per i meno fortunati della
nostra Parrocchia.

 





I DOMENICA DI QUARESIMA
"Cammino: Occhi di Pasqua"
6 Marzo 2022

* * * * *

Presentazione: Da due anni a questa parte tutti abbiamo potenziato il nostro SGUARDO. Dallo sguardo e con lo sguardo, in questo tempo, siccome siamo ancora obbligati a muoverci con la mascherina che copre parte del nostro volto, ci sforziamo di riconoscere chi incontriamo per strada, per poterlo almeno salutare. Con lo sguardo trasmettiamo in maniera immediata le nostre emozioni, le nostre paure, le nostre sfumature più intime e ci accorgiamo di ciò che accade attorno a noi. Il nostro sguardo spesso è attento e meravigliato, altre volte distratto e superficiale, qualche volta invece indifferente o malizioso. Sovente, poi, basta un cenno dello sguardo per intendersi al volo con l’altro e comunicargli un messaggio oppure regalargli un sorriso. Lo sguardo, dunque, è la “nostra finestra aperta” sul mondo; è una parte di noi che dice chi siamo e ci permette di entrare in relazione con le persone, con ciò che ci circonda e con ciò che accade. In questo tempo di Quaresima che ci porterà a celebrare la Pasqua di Risurrezione, vogliamo lavorare sul nostro sguardo, per giungere a guardare le cose e le persone con gli occhi stessi di Gesù. Vogliamo purificare, allenare e potenziare il nostro sguardo, perché per credere alla risurrezione di Gesù (cuore pulsante della nostra fede) non ci vogliono chissà quali studi o una fine intelligenza: ci vogliono semplicemente “OCCHI DI PASQUA”, ovvero uno sguardo che sa vedere l’invisibile; che, a partire dalla concretezza di ciò che appare, è capace, con pazienza e senza fretta, di aprirsi con stupore, meraviglia e fiducia alle sorprese di Dio; che sa cogliere il ritmo della Pasqua dentro le realtà della vita, che nel buio intravede la luce e nella morte la vita. Questa è stata l’esperienza di Maria di Màgdala, di Pietro e “dell’altro discepolo”, i primi testimoni dell’evento della risurrezione di Gesù; ma questa può essere anche la nostra esperienza, “oggi”, in un tempo ancora complesso, se lasciamo che il nostro sguardo sia attirato da quello di Gesù, il Risorto, che ci cammina accanto e veglia su di noi.

Tema della I Domenica: "Guardare con gli occhi del cuore"; Hanno animato la liturgia, i bambini del Primo Tempo di Iniziazione Cristiana del Catechismo.

*** Fonte Sussidio Diocesi di Fossano


 


 


 

 

 






L'offerta quaresimale dei nostri
bambini del I tempo di Catechismo,
per i meno fortunati della
nostra Parrocchia.

 





FESTA DI SAN GABRIELE DELL'ADDOLORATA
27 Febbraio - Solenne Celebrazione Eucaristica in onore di San Gabriele dell'Addolorata
insieme a tutti i bambini e i ragazzi del Catechismo.
... con Padre Pietro e Padre Andrea Deidda.

* * * * *

 




Ai bambini del Catechismo
è stato consegnato un ricordino di
San Gabriele dell'Addolorata







IN PREPARAZIONE ALLA FESTA DI SAN GABRIELE DELL'ADDOLORATA
"Il sogno di Dio in San Gabriele dell'Addolorata"

26 Febbraio - Incontro con tutti i bambini e i ragazzi del Catechismo
... con Padre Andrea Deidda, novello Sacerdote Passionista.

* * * * *

 





 




44ª GIORNATA MONDIALE DELLA VITA
"Custodire ogni vita"
6 Febbraio 2022

* * * * *

“Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse” (Gen 2,15).

Al di là di ogni illusione di onnipotenza e autosufficienza, la pandemia ha messo in luce numerose fragilità a livello personale, comunitario e sociale. Non si è trattato quasi mai di fenomeni nuovi; ne emerge però con rinnovata consapevolezza l’evidenza che la vita ha bisogno di essere custodita. Abbiamo capito che nessuno può bastare a sé stesso: “La lezione della recente pandemia, se vogliamo essere onesti, è la consapevolezza di essere una comunità mondiale che naviga sulla stessa barca, dove il male di uno va a danno di tutti. Ci siamo ricordati che nessuno si salva da solo, che ci si può salvare unicamente insieme” (Papa Francesco, Omelia, 20 ottobre 2020). Ciascuno ha bisogno che qualcun altro si prenda cura di lui, che custodisca la sua vita dal male, dal bisogno, dalla solitudine, dalla disperazione.

Questo è vero per tutti, ma riguarda in maniera particolare le categorie più deboli, che nella pandemia hanno sofferto di più e che porteranno più a lungo di altre il peso delle conseguenze che tale fenomeno sta comportando... Leggi il Messaggio integrale


 



"Custodire ogni vita"



 

Alle persone presenti, in particolare ai bambini del Catechismo, è stata consegnata questa barchetta con i tre simboli che accompagnano la nostra vita:

I confetti: simbolo della nostra "Nascita", dono del Signore.

La fede nuziale: simbolo del Sacramento del "Matrimonio".

Il bastone: simbolo della "Vecchiaia", tappa per ogni uomo.

Qualsiasi sia la nostra condizione di vita, difficile, piena di sofferenze, di malattia, a volte anche disperata, la vita rimane sempre un dono di Dio e, come tale, deve essere custodita e difesa.



"Ogni vita va custodita... sempre"
Papa Francesco




EPIFANIA 2022

L'arrivo dei Re Magi

I Re Magi hanno fatto visita nella nostra Parrocchia e hanno donato a Gesù Bambino, i loro preziosi doni.
Si ringraziano i bambini di Prima e Seconda Elementare del Cammino di Iniziazione Cristiana.dddddddddddddd


 


I Re Magi hanno donato anche tante
caramelle ai bambini!




   
   

Rivedi tutte le Rappresentazioni dell'anno 2021 ormai trascorso.




  Parrocchia San Paolo della Croce
 
Parrocchia San Paolo della Croce - Manduria

   
V.le Mancini n. 7
74024 Manduria (TA)
099 9739071
info@passionistimanduria.com

 

 

Il Parroco:
Padre Pietro Ludovico Conenna Passionista
parroco@passionistimanduria.com


 


 

Orario Sante Messe

Calendario Parrocchiale


Catechismo


    "Un granellino di superbia basta a rovinare una montagna di santità."
San Paolo della Croce